slide-spettacoli-8La stagione 2017/2018 del Teatro Sistina corona questo percorso con la sua forte connotazione di leader nel settore del Teatro musicale con ben quattro titoli tra i maggiori successi mondiali del momento: Mamma Mia! il musical campione di incassi del decennio con le canzoni degli ABBA e protagonisti Luca Ward, Paolo Conticini, Sergio Muniz, Sabrina Marciano.

Grease XX anniversario, uno dei più longevi successi italiani che torna al Sistina dopo vent’anni dalla sua prima storica edizione, questa volta con Guglielmo Scilla conosciuto sul web anche come Willwoosh.

Tratto dal film con una delle più immortali colonne sonore della storia consegnata al mito, arriva The Bodyguard reso celebre dalla sua indimenticabile interprete Withney Houston, che vedrà come interprete principale Ettore Bassi.

Dopo circa 10 anni dal suo esordio nel West End, Billy Elliot ancora incanta e colpisce le platee di tutto il mondo con le splendide musiche di Elton John e una incantevole storia di speranza che torna attesissima al Sistina con nuovi giovani protagonisti cresciuti all’Accademia del Teatro Sistina.

Questi quattro titoli fanno del Sistina senza dubbio la Broadway romana e confermano il primato del Sistina sul territorio nel genere più amato dagli italiani.

Come è tradizione del Nuovo Sistina di Piparo, accanto ai titoli internazionali non mancherà la “novità” italiana, proseguendo così il percorso già aperto con il Marchese del Grillo e continuato poi con Febbre da Cavallo di adattare al palcoscenico in forma di commedia musicale i grandi film della Commedia italiana: Enrico Montesano porterà al Sistina in Prima assoluta ancora una maschera romana, il celebre personaggio del Conte Tacchia già creato per il cinema.

Per la consueta contaminazione con il genere Prosa, un’altra grandissima interprete del nostro cinema, reduce dalla sua personale affermazione sulla croisette di Cannes, sarà protagonista della prossima stagione: Claudia Cardinale porterà la versione al femminile de “La Strana Coppia” di Neil Simon, in un progetto voluto dal compianto Pasquale Squitieri.

Graditissima la riconferma di Vincenzo Salemme con la sua “Festa esagerata” che ha già sbancato la scorsa stagione lasciando ancora al pubblico tanta voglia di partecipare.

Dopo i successi europei, approderà al Sistina il poliedrico trasformista Arturo Brachetti con “Solo”, uno spettacolo tutto nuovo in scena per la prima volta a Roma.

La chiusura di stagione sarà affidata a una nuova produzione targata Nuovo Sistina con Michele La Ginestra recentemente consacrato dal pubblico romano con il suo “one-man-show” visto da oltre 10.000 spettatori in appena una settimana. In arrivo “E’ cosa buona e giusta”, uno spettacolo con orchestra dal vivo e un grande corpo di ballo che rappresenta in pieno il Varietà di Teatro Musicale nello stile e nella tradizione tanto amati dal pubblico italiano.

Dal teatro musicale alla prosa, dalla trasformismo al varietà alla danza, per il pubblico la nuova stagione si prospetta come un’occasione imperdibile per trascorrere ore piacevoli e divertenti, sempre ricche di sorprese e emozione, grazie a un’offerta artistica adatta a soddisfare tutti i gusti. In una platea che avrà il sapore di “casa”, in compagnia di nomi amatissimi dello spettacolo italiano, il Sistina è pronto ad affrontare un altro anno di lavoro con rinnovato entusiasmo, coniugando l’approccio popolare al talento, forte del successo di pubblico e critica ottenuto nella scorsa stagione.

Proprio come lo scorso anno, a inaugurare la nuova stagione sarà a Settembre lo spettacolo dei giovani talenti dell’ACCADEMIA SISTINA, la grande officina creativa multidisciplinare per ragazzi dagli 8 ai 16 anni, giunta al secondo anno di attività e nata da un’idea di Massimo Romeo Piparo. Gli allievi, dopo l’intenso lavoro estivo nei corsi di recitazione, canto e danza tenuti da grandi professionisti dell’arte, della musica, della recitazione, della danza, saranno pronti a portare sul palco del Sistina i frutti del proprio impegno per condividere con il pubblico progressi e conquiste.

Grande spazio verrà poi dato anche al pubblico dei più piccoli: in programma nella nuova stagione il “SISTINA PER LE SCUOLE”, una speciale proposta riservata agli studenti romani con spettacoli che andranno in scena al mattino.

La stagione 2017-2018 conferma l’impegno del Sistina nel ricercare sempre la qualità artistica e il divertimento e con i suoi amatissimi personaggi si pone perfettamente in linea con l’impressionante galleria di grandi nomi dello spettacolo che sono transitati nel teatro capitolino in quattro anni di “direzione Piparo”: da Dario Fo a Andrea Camilleri, a Fiorello, Enrico Montesano, Enrico Brignano, Gigi Proietti in veste di Regista, Christian De Sica,

Ted Neeley con Yvonne Elliman e Barry Dennen, Sabrina Ferilli, Massimo Ranieri, Arturo Brachetti, Vincenzo Salemme, Monica Guerritore, Renzo Arbore, Alessandro Siani, Moni Ovadia, Lillo & Greg, Michele Placido, tanti volti della TV a partire da Pippo Baudo, Enzo Iacchetti, Marco Columbro, Marco Liorni, Vittorio Sgarbi, e ancora Luca Ward, Paolo Conticini, Serena Autieri, Beppe Fiorello, Maurizio Mattioli, Giancarlo Giannini, Vittoria Belvedere, Maurizio Micheli, Simona Marchini, Flavio Montrucchio, Roberta Lanfranchi, Max Giusti, Max Tortora, Michele La Ginestra. La Grande Musica da John Legend e Paolo Conte a Malika Ayane e gli America, Ornella Vanoni, Caetano Veloso, Peppino Di Capri, Umberto Tozzi, Al Bano, Danilo Rea, i Negrita.